Lorenzo Fantastichini

Lorenzo Fantastichini, nato a Roma nel 1996, autodidatta, ha iniziato a dipingere nel corso dell’estate 2015 durante un viaggio in treno con gli amici.

Nei suoi lavori l'artista rappresenta per lo più figure aliene o uomini senza volto cercando di catturare molteplici identità e cogliere, nell'omogeneità delle forme, le diverse sfumature.

L'indagine dell'artista è principalmente materica, effettuata attraverso la sperimentazione di diversi materiali e la pittura con le mani: l’intento è abbandonarsi completamente e lottare contro la tela bianca per riprodurre le proprie sensazioni anche in assenza di un progetto specifico.

Gli ultimi lavori, per lo più di colore rosso,  descrivono, accanto alle difficoltà  introspettive, il tentativo di conservare l'amore per se stessi e gli altri  in un secolo caratterizzato da consumismo e distanza sociale.

Affiancando la pittura  agli studi di recitazione, l'intento di Fantastichini è quello di offrire una forma artistica in grado di miscelare materia, corpo e voce.

Senza titolo 

cartoncino nero con penna argentata

29x21cm

codice 0301

Molte persone nel nulla 

acrilico e smalto su tela di cotone  - 110x85cm

codice 0302

Montagne d'argento

acrilico smalto e foglie argento su tela di cotone - 110x70 cm

codice 0303

Profondo rosso

acrilico su tela di juta - 100 x 140 cm

codice 0304

Giochi perduti 

cera e acricllico su cartongesso - 20x31

codice 0305