Al via Bateau Tiberis, collettiva di Arte Contemporanea


Al via la Mostra collettiva di Arte Contemporanea "Bateau Tiberis", a bordo del galleggiante Gilda nelle acque del fiume Tevere di Roma. Suggestiva location prestata per qualche giorno all'arte che ne riempirà gli spazi.

Oltre sessanta gli artisti rappresentati nella collettiva organizzata da Luigi Rosa e il cui nome richiama la ”nascita di movimenti culturali ed artistici al Bateau Lavoir di Parigi, dove nel primo Novecento artisti allora sconosciuti condividevano, oltre gli spunti culturali, anche un locale, che Max Jacob, poeta e grande amico di Picasso, ribattezzò, Bateau Lavoir per la sua vicinanza alla Senna dove all'epoca ancora si lavavano i panni". 

Una storia importante quella del Bateau Lavoir di Montmartre che “nel 1904 è abitato da Picasso, che proprio lì dipingerà 'Les Demoiselles d'Avignon';  il gruppo più consistente di artisti vi si stabilisce nel 1908 e comprende una eterogenea combriccola di artisti misconosciuti, ma destinati di lì a poco a diventare gli autentici protagonisti dell'arte del '900. Tra loro, Braque, Max Jacob, Marie Laurencin, Guillaume Apollinaire, André Salmon, Maurice Raynal, Juan Gris, Gertrude e Leo Stein, e poi Fernand Léger, Robert Delaunay, Albert Gleizes, André Lhote, Jean Metzinger, Francis Picabia, Alexander Archipenko e Paul Gauguin".

Madrina della Mostra l'artista internazionale Karen Thomas, che parlando della collettiva e del luogo che la ospiterà ha voluto porre l'accento sul movimento dell'arte contemporanea che scorre come quello dell'acqua di passaggio sotto il galleggiante: "come l'acqua del fiume, un'arte che non si ferma, sempre nuova, sempre giovane e dirompente, sempre diversa".

Tiber partecipa alla collettiva con alcune opere selezionate.

La mostra è visitabile fino al 22 del mese, dalle 18 alle 21 a bordo del galleggiante Gilda, ormeggiato all'altezza del numero 2 di Lungotevere Oberdan a Roma.

10 visualizzazioni